Piccolo Anatroccolo

Associazione di Promozione Sociale
“Piccolo Anatroccolo”
Servizi per le famiglie e l’infanzia

L’Associazione Piccolo Anatroccolo svolge per i propri associati i
seguenti servizi:

-BABY-SITTING: dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì con
possibilità di pacchetti part-time e full-time. Il sabato è su richiesta.
Servizio rivolto a bimbi 0 – 3 anni. E’previsto l’inserimento della lingua
inglese all’interno del gioco e delle attività creative come progetto
continuità con la Scuola dell’Infanzia.

Possibilità di pacchetti da:
– 40 ore al mese
– 60 ore al mese
– 80 ore al mese
– 100 ore al mese
– 150 ore al mese
– 200 ore al mese

-BABY PARKING: servizio baby-parking pomeridiano riservato a bimbi
3 – 6 anni ( è compresa la merenda del pomeriggio) con attività ludicomotorie
e laboratori creativi.
Il servizio di baby parking è funzionale al progetto continuità con il
servizio di baby-sitting (0 – 3 anni).
In caso di bisogno il personale dell’associazione è disponibile ad andare a
prendere i bimbi alla Scuola dell’Infanzia.

DOPOSCUOLA E AIUTO COMPITI:
servizio pomeridiano gestito da
personale qualificato e rivolto ai bimbi della Scuola Primaria che
necessitano di essere seguiti nello svolgimento dei compiti e nelle attività
integrative.

L’iscrizione all’Associazione “Piccolo Anatroccolo”è obbligatoria
e prevede il versamento di Euro 30 comprensivo di assicurazione.
L’Associazione “Piccolo Anatroccolo” si trova a Fiesso d’Artico,
in via Baldana 49/c
Per info e app. chiamare
Vania Rota coordinatrice.

L’autorevolezza che i nostri figli ci chiedono

Un bambino non può crescere con il paracadute, ma deve vivere le esperienze che lo
formeranno per la vita; va incoraggiato ad andare controcorrente ed a tirare fuori la
propria personalità. L’educazione “adultocentrica” è negativa, perché non tutte le
difficoltà della vita vanno prevenute ed allontanate. Rovesciare l’idea dell’educazione
“preconfezionata” è sicuramente una sfida non facile, ma che va affrontata dalle
famiglie con coraggio. Oggi purtroppo viviamo in un mondo in cui si istruisce molto
ma si educa poco: l’educazione corretta si basa invece non sulla conquista dell’amore
e dell’affetto dei figli a suon di sì ma sull’impegno reciproco.
Perché i genitori accettino la sfida dell’educazione è necessario che mettano in
discussione loro stessi ed alcuni stereotipi: la crescita è innanzitutto autonomia.
E’ importante, soprattutto in un periodo di crisi economica come quello che stiamo
vivendo, capire cos’è per i figli l’essenziale e sforzarsi che non venga loro a mancare,
evitando però di favorire l’ozio o di alleggerire la loro vita, tentando di allontanarli
dalla fatica e trasformandoci in loro camerieri o peggio ancora in loro bancomat.
Fondamentale è invece insegnare loro a camminare con le proprie gambe: questo è il
miglior regalo che possiamo fare ai nostri figli perché diventino degli adulti
responsabili, autonomi e pronti a prendere in mano la loro vita.
Dovremmo insomma trovare il coraggio di esimerci dall’idea di asportare
chirurgicamente ogni forma di dolore e di frustrazione dal cammino di crescita dei
nostri figli. Finché l’adulto si offre di sostituirsi al bambino, appianandogli qualsiasi
complicazione e cercando di risolvere al suo posto ogni questione complessa, il
piccolo crescerà pensando che ci sarà sempre qualcuno che affronterà prima e meglio
di lui le faccende più spinose, e che dunque non vale la pena cimentarvisi.
Johann Wolfgang von Goethe ha scritto le seguenti parole che sembrano pensate
proprio per i giovani di oggi alla ricerca di una luce:
“ Fino a quando non decidi d’impegnarti, c’è dubbio; la possibilità di tirarti indietro.
C’è una verità fondamentale riguardo alle nostre scelte: quando ci impegniamo
davvero, anche la Provvidenza s’impegna con noi. Ignorare questa verità uccide
un’incalcolabile quantità d’ idee e splendidi progetti.
Quando ci impegniamo, arriva a noi ogni tipo di aiuto che, senza quest’impegno, non
arriverebbe mai.
Tutto un flusso di eventi si scatena dalla decisione presa, provocando a nostro favore
ogni tipo d’incontri, accadimenti imprevisti e aiuti materiali che mai avremmo
sognato potessero succedere.
Qualunque cosa a cui tu aspiri, inizia a farla!
L’osare porta con sé genio, potere e magia.
Comincia adesso!

Dott.ssa Beatrice Pelizzaro, educatrice e terapeuta sistemico-famigliare.
Articolo estratto da una lezione per genitori tenutasi presso l’associazione “Piccolo Anatroccolo”,
Servizi per l’infanzia, Fiesso d’Artico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...